2\3 Giugno 2018: Parco Cento Laghi: Traversata del Crinale

2\3 Giugno 2018: Parco Cento Laghi: Traversata del Crinale

Il parco dei cento laghi ricopre un territorio omogeneo caratterizzato dalla presenza di numerose aree lacustri che, insieme a diverse torbiere, sono gli inconfondibili segni dell’impronta lasciata in questa vallata dagli antichi ghiacciai. L’ambiente naturale è contrassegnato da grandi castagneti, boschi di quercia e faggio e da brughiere e praterie d’alta quota. Tra i punti più suggestivi spiccano il lago Santo, il lago Scuro, i Lagoni, le splendide vette del Marmagna, dell’Orsaro e del Sillara.  Nel territorio del parco si contano comunque 19 laghi, nascosti tra la Val Parma, la Val Cedra e la Val d’Enza. Gli itinerari attraversano silenziosi boschi di faggio e abete, praterie e pascoli soleggiati e toccano le rive dei laghi, circondate spesso da massi e detriti, tracce dell’origine glaciale dell’area.
Il percorso del crinale si mantiene a quota 1700 metri e la cima più elevata è il Monte Sillara, che raggiunge 1861 metri di quota. L’itinerario offre panorami sul golfo di La Spezia, su tutta la catena appenninica e sulla pianura sottostante. 

 

1° Giorno- Sabato 2 Giugno: Traversata di cresta della conca del Lagdei.
Dal Rifugio Lagdei si può compiere un giro ad anello con traversata di cresta dalla Bocchetta del Monte Tavola al Passo delle Guadine lungo il sentiero”00”con discesa al Lago Santo e ritorno al Lagadei. La traversata tocca 6 cime e la può iniziare e terminare in più punti, rendendo variabile la lunghezza dell’itinerario secondo le condizioni e l’orario d’arrivo. Traversata comunque spettacolare e molto panoramica.
Pernottamento previsto in albergo.    

Ore 7 ritrovo dei partecipanti presso il parcheggio della stazione di Milano Lambrate e partenza per Fidenza-Berceto-Comiglio-Rifugio Lagdei
 TREK: Rifugio Lagdei(1250m)-Monte Orsaro(1830m)-Monte Marmagna(1851m)-                                 Rif Mariotti al Lago Santo(1550m)-Rifugio Lagdei
DIFFICOLTA’: Tecnica T2\E Fisica: Medio\Impegnativo  Dislivello  900 m   Ore 6\7
Trasferimento in albergo. Cena e Pernottamento.

 

2°Giorno-Domenica 3 Giugno: Traversata di cresta della conca del Lago Ballano
Dal Lago Ballano si può fare una interessante traversata di cresta dal dalla Sella di Piumaccetto al Passo Giovarello  che tocca altre 5 cime, tra cui il Monte Sillara (1861m). la più vetta dell’Appennino Parmense. L’itinerario è ad anello e  e nel suo insieme è forse la più bella e completa escursione del parco, lungo la quale si osservano anche 9 laghi e molti interessanti ambienti glaciali. L’itinerario può essere interrotto in più punti in caso di maltempo.

Colazione in albergo. Trasferimento in auto al Lago Ballano.
TREK: Lago Ballano(1325m)-Lago Verde(1484m)-Sella Pumacciolo(1741m)-Monte Patino-Monte Sillara (1859m)-Monte Bragalta-Passo Giovarello(1752m)-Lago Ballano
DIFFICOLTA’: Tecnica T2\E Fisica Medio\Impegnativo Dislivello 900m  Ore 6
Rientro a Milano con auto proprie.

COSTI

ACCOMPAGNATORE          35 E + spese
ALBERGO
                                60 E  (possibile anche 35 BB+ cena libera)
Spese Accompagnatore        60 E da dividere tra i partecipanti
Spese auto A\R                       83 E auto da dividere tra i partecipanti.

NB: Le iscrizioni restano aperte fino a domenica 27 Maggio. Poi si deciderà se confermare la gita o annullarla.

 

 

 

Facebook