Dal 12\8 al 18\8 2018: Traversata della Foresta Nera.

Dal 12\8 al 18\8 2018: Traversata della Foresta Nera.

Germania

Traversata della Foresta Nera

Nel cuore del versante meridionale della “Silva Nigra”

 

Durata totale: 7 giorni

Giorni di trek: 6

Periodo: dal 12/08/2018 al 18/08/2018

Difficoltà: facile/medio

Note difficoltà: trek itinerante con bagaglio trasportato su facili sentieri e sterrate.

Tipologia di trek: itinerante con bagaglio trasportato

Pernottamento: albergo, rifugio, ostello

 

Presentazione

L’accattivante paesaggio meridionale della “Silva Nigra” è caratterizzato dall’ondulato rilievo boschivo con dolci vette, verdi declivi alternati da ampie radure prative, spettacolari gole scavate dal fiume e riposanti laghi. Questo polmone verde è attraversato da migliaia di chilometri di sentieri tra paesaggi da fiaba che ricordano un’infanzia immaginaria e che invitano a riscoprire ritmi di vita più tranquilli e naturali, una regola di vita: qui più che altrove la natura è veramente a misura d’uomo.

Info riguardanti il viaggio: ORARI DA CONFERMARE

Andata: ore 7,05 ritrovo partecipanti davanti al bar-pizzeria della stazione Centrale di Milano, a sinistra guardando i binari. Ore 7,25

partenza treno EC per Zurigo (a. 10,51). Ore 11,35 treno per Singen (a. 12,30). Alle ore 12,58 treno per Engen (a. 13,11).

 

Ritorno: da Friburgo alle ore 16,12 treno ICE per Basilea (a. 16,54). Ore 17,31 treno EC per Milano Centrale (a. 21,37).

 

Giorno per giorno

 

 

Giorno 1 – domenica 12 agosto

Arrivo a Engen nel primo pomeriggio. Consegna e servizio trasporto del bagaglio.

Percorso confidenza con le alture del mosso paesaggio della Foresta Nera fra macchie di bosco e pascoli. In salita a Napoleonsec (punto più alto della tappa), successivamente il sentiero scende dolce all’abitato di Riedöschingen, percorrendo zone di bosco intervallate da tratti di sentiero sul limitare dei campi. Possibile osservare in volo diversi rapaci.

Trek: Engen (531 m), Napoleonsekt (800 m), Alter Postweg, Riedöschingen (714 m)

– pranzo con propri viveri

Quota di partenza: 531 m                    Dislivello salita: 300 m

Quota di arrivo: 714 m                          Dislivello discesa: 115 m

Lunghezza tappa: 15 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 03:30

Sistemazione presso Pension Kastner (tel.+49 7702683), cena.

 

Giorno 2

Colazione.

Rappresentativo itinerario del Freiburg-Bodensee, il trek che dal capoluogo approda al lago di Costanza. Salita graduale fra aree coltivate per poi addentrarsi nel bosco di abeti. Superato il villaggio di Randen si prosegue al belvedere di Buchberg dove l’occhio spazia sulla valle in cui corre una ferrovia storica con curioso ponte. Si riprende in discesa verso Blumberg. L’ultimo tratto attraversa il fitto bosco e arriva ad Achdorf.

Trek: Riedöschingen (714 m), Randen (835 m), Buchberg Stutz (876 m), Blumberg (704 m), Achdorf (539 m)

– pranzo con propri viveri

Quota di partenza: 714 m                    Dislivello salita: 225 m

Quota di arrivo: 539 m                          Dislivello discesa: 400 m

Lunghezza tappa: 17 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 05:30

Sistemazione presso Gasthof Scheffellinde (tel. +49 77029472), cena.

 

Giorno 3

Colazione.

Brusco cambiamento di paesaggio nella valle del Wutach. Il fiume è incassato nella profonda forra. Le ripide rupi calcaree raggiungono anche i 50 metri di altezza. L’avvincente sentiero incrocia il fiume svariate volte. Nei tratti più bassi è possibile raggiungere le piccole spiagge di ciottoli in corrispondenza delle anse del fiume, mentre dall’alto si gode la spettacolare vista delle acque spumeggianti, del bosco e delle pareti di roccia

Trek: Achdorf (539 m), Wutachmühle, Schurhammen, Badhof (619 m), Schattenmühle (674 m)

– pranzo con propri viveri

Quota di partenza: 539 m                    Dislivello salita: 235 m

Quota di arrivo: 674 m                          Dislivello discesa: 100 m

Lunghezza tappa: 18 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 06:30

Sistemazione presso Rifugio Gasthof Schattenmüle (tel. +49 76541705), cena.

 

Giorno 4

Colazione.

La tappa più impegnativa raggiunge il punto più alto del trek. Ancora un tratto entusiasmante lungo il Wutach. Lasciato il fiume il percorso incrocia l’abitato di Kappel e prosegue salendo alla sommità di Hochfirst. Atmosfera ecologica e “mediterranea” al Lago di Titisee.

Trek: Schattenmühle (674 m), Kechenfelsen, Kappel (890 m), Hochfirst (1190 m), Titisee (847 m)

– pranzo con propri viveri

Treno per Hinterzarten.

Quota di partenza: 674 m                    Dislivello salita: 600 m

Quota di arrivo: 847 m                          Dislivello discesa: 425 m

Lunghezza tappa: 18 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 06:30

Treno per Kirchzarten, Sistemazione presso Pension Alte Poste (tel. +49 766193350, cena presso il ristorante della pensione.

 

Giorno 5

Colazione. Treno per Hinterzarten e bus per Turner.

Itinerario che da dall’altopiano di Thurner, ci porta alle due cittadine di St. Margen e St. Peter seguendo il “sentiero alto”, che si snoda lungo i crinali delle colline e congiunge i centri abitati rimanendone al di sopra e consentendo una panoramica vista sulle vallate laterali. Entrambi sono animati centri turistici e sedi di chiese abbaziali simili dai caratteristici campanili gemelli che ne ornano le facciate e rendono riconoscibili le località anche a distanza. Il nostro percorso proseguirà per Kirchzarten.

Trek: Thurner (1032 m), Sankt Margen (860 m), Vogesenkapelle (1015 m), Sankt Peter (728 m), KIrchzarten (387 m)

– pranzo con propri viveri

Quota di partenza: 1032 m   Dislivello salita: 150 m

Quota di arrivo: 383 m          Dislivello discesa: 645 m

Lunghezza tappa: oltre 20 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 07:00

Ore 17,33 (o 18,33) possibile bus da St. Peter per Kirchzarten con arrivo alle 18,04 (o 19,04).

Rientro in pensione, cena al ristorante.

NB: Tappa molto lunga che però può essere percorsa in parte con bus di linea, che porta a Kirchzarten

 

Giorno 6

Colazione.

Treno per Hinterzarten.

Da Hinterzarten si termina la nostra traversata con la salita al “tetto” della Foresta Nera, il Feldberg, passando per il più caratteristico lago glaciale della zona, il Feldsee.

Trek: Hinterzarten (881 m), Rifugio Raimartihof (1114 m), F eldsee (1109 m), Felberg (1493 m), Peterhof (1000 m)

– pranzo con propri viveri

Quota di partenza: 881 m     Dislivello salita: 665 m

Quota di arrivo: 1000 m        Dislivello discesa: 493 m

Lunghezza tappa: 15 km

Ore di cammino effettive senza sosta: 06:00

Bus per Titisee e treno per Kìrchzarten.

Rientro in pensione, cena al ristorante.

 

Giorno 7 – sabato 18 agosto

Colazione.

Treno da Kirchzarten per Friburgo.

Deposito del bagaglio a mano alla stazione ferroviaria.

Prima di ripartire il tempo di una visita breve nel suggestivo centro storico di Friburgo. La capitale della Foresta Nera è collocata nella

mite pianura dell’Alto Reno e adagiata tra le dolci colline ricoperte dei rinomati vigneti del Kaiserstuhl.

– visita libera della città.

– pranzo con propri viveri

Viaggio di rientro a Milano.

 

 

Eventi da non perdere e peculiarità

La Foresta Nera, (in tedesco: Schwarzwald; in latino Marciana Silva) è un’area montuosa di origine paleozoica situata nella parte sud-occidentale della Germania, nel Land del Baden-Württemberg, ed è il più vasto massiccio della fascia dei rilievi centrali (Mittelgebirge). La montagna più elevata è il Feldberg (1493 m) situato nella parte meridionale. I principali fiumi che vi hanno le sorgenti sono il Neckar (367 km), Wutach (118 km), Enz (112 km), Kinzig (95 km), Murg (96 km), Nagold (92 km), Wiese (55 km).

Dalla Foresta Nera sgorgano inoltre i fiumi Brigach (43 km) e Breg (49 km) che unendosi formano il Danubio. Numerosi sono anche i laghi. Tra i principali ricordiamo il Glaswaldsee, il Kirnbergsee, il Feldsee, il Titisee e lo Schluchsee. Con il nostro trekking visiteremo la parte meridionale della Foresta Nera caratterizzata dall’ondulato rilievo boschivo (conifere e latifoglie) con dolci vette, verdi declivi alternati da ampie pianure prative e riposanti laghi di origine glaciale. Un ambiente a parte dal punto di vista geologico e botanico è costituito dal corso del fiume Wutach che risaliremo per due giorni. Numerosi sono anche i villaggi dalla tipica architettura, ricchi di tradizioni (lavorazione del legno e fabbricazione di orologi), molti dei quali sono oggi apprezzate mete turistiche.

 

Cosa portare

Carta d’identità, tessera sanitaria, borsa con abbigliamento per il necessario al soggiorno, zaino giornaliero da 30 – 40 litri, bastoni telescopici, accendino, occhiali da sole, coltellino, borraccia da 1 litro, coprizaino, fischietto, giacca in materiale traspirante ed impermeabile, pantaloni in materiale traspirante ed impermeabile, comodo pantalone lungo, calzone corto, cappello parasole, strato termico (1 pile o altro), magliette tecniche e intimo, scarponi, calze da trekking, medicinali personali, necessario per la toilette, salvietta (consigliata in lino o sintetica), costume da bagno, crema protettiva, integratori alimentari, scarpe per il viaggio, macchina fotografica.

 

Sanità

Nessun trattamento sanitario preventivo è richiesto e non ci sono accortezze particolari a cui attenersi. Con l’introduzione della Carta Regionale dei Servizi non è necessario richiedere il modello E111 per il servizio sanitario nei Paesi dell’Unione Europea o appartenenti allo Spazio Economico Europeo. I soci che non hanno ancora ricevuto la tessera europea di assistenza malattia possono richiedere il modello sopra citato alla ASL di competenza o poterlo scaricare, se il servizio è in funzione, sul sito della ASL.

Ogni partecipante provveda ai medicinali di uso personale, ad una cura preventiva dei piedi e ad abituarli agli scarponi.

 

Note varie

Oltre allo zaino da avere sempre con sè, si consiglia come bagaglio una borsa di media grandezza, che risulti agile negli spostamenti.

Il programma delle escursioni può subire modifiche dovute alla situazione meteorologica o ad altri eventi imprevedibili.

L’Associazione non è responsabile di variazioni e ritardi dei vettori durante il viaggio.

 

Trattamento incluso nella quota

Viaggio a/r, mezza pensione, transfer durante il trek, assicurazione internazionale, assicurazione associativa, materiale informativo. Le bevande sono escluse.

 

Organizzazione

Sede Organizzatrice: Milano

Socio Accompagnatore: Virginio Grosso 348 3024821

Vettori: treno, pullman linea

Quota trek: 745 euro

Per partecipare è necessario essere soci Trekking Italia.

 

 

Facebook